CECILIA RAVERA ONETO  
 pittore
Camogli 3 gennaio 1918 - Genova 27 ottobre 2002 
Uno dei più importanti pittori del Ventesimo Secolo in Liguria
alcune iniziative pubbliche dopo la scomparsa dell'artista 
(Genova 27 ottobre 2002) 
2004 
 
2005  
28 Ottobre 2005 - 30 Ottobre 2005 
Al padiglione D della Fiera di Genova nell'ambito di TUTTANTICO   
“Una vita per l’arte”, omaggio retrospettivo 
alla camogliese Cecilia Ravera Oneto, scomparsa nel 2002, al termine di un 
viaggio artistico nelle atmosfere della Liguria.
2006  
    17.05.2006  L'arte racconta l'olivo  
A Imperia, nelle sale di Villa Faravelli, una mostra ordinata da Franco Ragazzi — in collaborazione con la Nuova Promotrice di Belle Arti - che indaga la presenza dell'olivo nella vicenda artistica italiana fra ‘800 e ‘900  
Tra le opere esposte gli ulivi di Cecilia Ravera Oneto
2009 
GLI ARTISTI DI IMMAGINECOLORE  
a cura di: Loredana Trestin 
sede espositiva: Immaginecolore.com, vico del Fieno 21 r 16123 Genova  
Periodo mostra: dal 5-19 dicembre 2009 
mostra con presentazione artisti della galleria  Immaginecolore, una parte delle vendite sarà devoluta ad Amnesty International         Esposte opere di CECILIA RAVERA ONETO
2009 
QUOTA 100  collettiva di artisti a cura di Mario Napoli 
fino al 23 dicembre 2009 
SATURA associazione culturale piazza Stella 5/1, 16123 Genova tel/fax: 010.2468284 // 010.662917 
Oltre un centinaio le opere esposte a palazzo Stella, sede dell'associazione culturale SATURA, a testimoniare la vitalità artistica della nostra regione. Dai maestri storici , ai contemporanei 
Tra gli artisti presenti in mostra fino al 23 dicembre 2009: CECILIA RAVERA ONETO
2010 
ARENZANO dal 23 al 26 aprile 2010   
Una sezione della mostra è dedicata alla personale di un importante artista. 
L’omaggio al Maestro 2010 è dedicato a Cecilia Ravera Oneto 
FlorArte è curata dall’ associazione Amici di Nastrè, presidente Nalda Mura, e dall’Assessorato al Turismo, assessore Mauro Gavazzi, con il patrocinio della Regione Liguria, Assessorati al Turismo e all’Agricoltura, della Provincia di Genova, Assessorato al Turismo, dell’Ente Parco del Beigua. 
2010 
dal 4 settembre al 31 ottobre 2010  
a PINEROLO  progetto WORK TO WORK  
L’associazione En Plein Air organizza presso gli spazi di Pinerolo nell’ambito del progetto Maionese 13ma edizione la mostra work to work che rientra nelle iniziative legate all’attività museale del circuito pinerolese.Con l’adesione del Conservatore della Pinacoteca Civica d'Arte di Palazzo Vittone, Pinerolo, Prof. Mario Marchiando Pacchiola, abbiamo individuato fra i vari artisti presenti la pittrice Cecilia Ravera Oneto (1918/2002), figura rappresentativa utile a condurre un’indagine sulla società e le condizioni umane. La stessa logica sperimentale nacque già nel 2009 con la mostra Alda e le altre, come omaggio a quella figura straordinaria che fu la poetessa Alda Merini; nel 2010 vogliamo invece relazionarci ad una pittrice che ha attraversato il ‘900 e le cui opere, di indubbia qualità, sono esposte in sedi prestigiose non solo in Italia. 
.Work to work è un progetto che, a partire dal ciclo sul paesaggio industriale di Cecilia Ravera Oneto, intende esplorare la creatività contemporanea appellandosi ai molti codici visivi che transitano nell’immaginario attuale. Work to work è un titolo con almeno una duplice valenza: work allude a lavoro in quanto opera ma contiene in se proprio l’idea del lavoro a cui fanno riferimento le fabbriche della Oneto. Il termine fabbrica implica del resto anch’esso una duplice accezione: edificio in senso stretto ma anche luogo del lavoro, delle catene di montaggio. L’approdo tardivo dell’Italia alla rivoluzione industriale è cosa nota e, guardando all’oggi, anche le fabbriche sono altra cosa con l’automazione imperante e il terziario ormai in fieri e i nuovi lavori in una società capitalistica precarizzata in un divenire incerto…Cecilia Ravera Oneto vede mutare il paesaggio ligure e ne registra il cambiamento, conun fare pittorico dapprima ancora intriso di superfici post-impressioniste con echi futuristi per poi approdare al suo personale sguardo espressionista.Partendo da qui, gli artisti invitati sono sollecitati a realizzare/produrre/concepire il loro work. 
Patrocini: Regione Piemonte , Provincia di Torino , Comune di Pinerolo , Fondazione CRT
2012 
Le opere di CECILIA RAVERA ONETO in esposizione itinerante   
presso gli  
ARCHIVI DI STATO  
di Genova, La Spezia, Savona e Imperia 
nell'ambito della mostra    
VITE ARCHIVIATE - tra ieri e oggi   
la donna nei documenti di archivio   
a cura di Alfonso Assini e Roberto Santamaria    
(per l'Archivio di Stato),    
Maria Galasso  - Fratellanza Donne  
a Genova     
presso l'ARCHIVIO DI STATO dal 30 novembre al 7 dicembre 2012   
a La Spezia    
presso l'ARCHIVIO DI STATO dal 3 al 7 dicembre 2012   
ad Imperia   
presso l'ARCHIVIO DI STATO dal 10 al 17 dicembre 2012   
a Savona    
presso l'ARCHIVIO DI STATO dal 4 al 9 dicembre 2012   
2015 
Dodici artisti a confronto con l’opera di Cecilia Ravera Oneto 
Protagonista la pittrice ligure (1918-2002) che studiò a Torino. L’inaugurazione giovedì 5 marzo 2015 ,alle 17,30, a  
Torino  al Palazzo della Giunta regionale.  
Visite da venerdì 6 a mercoledì 18 marzo (ore 11-19)  
ADNRONOS Articolo pubblicato il: 02/03/2015 
Torino, 2 marzo 2015 Protagonista la pittrice ligure (1918-2002) che studiò a Torino. L’inaugurazione giovedì 5 marzo, alle 17:30, al Palazzo della Giunta regionale. Visite da venerdì 6 a mercoledì 18 marzo (ore 11-19) Con lo smantellamento di molte realtà industriali restano dei luoghi privati della propria specificità e disconnessi dal tessuto urbano in cui si collocano, come spazi sospesi. Questo il tema di “Spazi sospesi 2. Artisti a confronto con l'opera di Cecilia Ravera Oneto”, che verrà inaugurata giovedì 5 marzo, alle ore 17,30, nella Sala Mostre del Palazzo della Giunta regionale. La mostra, che si potrà visitare da venerdì 6 a mercoledì 18 marzo (sempre dalle 11 alle 19, ad ingresso libero) propone la personale visione di dodici artisti sul rapporto tra gli spazi dell'archeologia industriale e del paesaggio, intesi come luoghi in cui l'azione dell'uomo ha connotato i tratti ambientali privilegiando la produzione alla naturale identità del territorio. Il confronto è con le opere di Cecilia Ravera Oneto, (1918-2002), pittrice ligure che, dopo aver studiato al liceo artistico Barabino di Genova e, nel periodo della docenza di Felice Casorati, al liceo dell’Accademia Albertina di Torino, frequentò il Politecnico torinese. Opere di Ravera Oneto si trovano a Genova nella Galleria d’Arte Moderna, nel Museo dell’Accademia Linguistica e nella Clinica Medica dell’Università ed inoltre nella Collezione Civica d’arte di Pinerolo, nel Museo Garibaldino e nella Pinacoteca comunale di Marsala, nell’istituto Pigorov di Odessa, nella Collezione Cisap di Berna, nella Bertrand Russell House di Nottingham ed in numerose collezioni private in Italia ed all’estero. La mostra, a cura di Leo Lecci, Monica Saccomandi e Laura Valle, è organizzata da Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, Associazione Amici dell'Accademia Ligustica di Genova, Associazione Culturale Cecilia Ravera Oneto di Camogli e Archivio d'Arte Contemporanea dell'Università degli Studi di Genova, in partnership culturale con l'Associazione culturale Pentesilea di Torino. Oltre a grafiche inedite e dipinti di Ravera Oneto provenienti da collezioni pubbliche, (Museo dell’Accademia Ligustica, Genova) e private (Fondazione Carige e Confindustria di Genova) si potranno ammirare dipinti, fotografie, video e installazioni di Elvira Sanchéz, Valentina Bassetti, Elena Tortia, Guo Liang, Wang Peng, Zhao Li, Maria Rebecca Ballestra, Cesare Bignotti e Fabio Niccolini e le tre tele vincitrici dell'ultima edizione del premio Cecilia Ravera Oneto, realizzate da Resaldo Ajazi, Mihail Valentinov Ivanov e Zlatolin Donchev. In occasione dell'inaugurazione sarà presentano il catalogo della mostra, edizioni De Ferrari, con un ricco apparato iconografico, tra cui figurano riproduzioni di grafiche inedite e di dipinti nelle Collezioni civiche d'arte di Palazzo Vittone, a Pinerolo, realizzati da Ravera Oneto. « Gasometri, raffinerie, cokerie, ponti di stoccaggio per i container, elevatori e strutture di trasporto e lavorazione delle materie prime si moltiplicano nel giro di pochi anni, mutando in maniera definitiva lo spazio ambientale e il rapporto con la città e i suoi abitanti – si legga nel catalogo -.     La produzione pittorica e grafica di Cecilia Ravera Oneto si fa testimonianza ossessivamente affascinata del cambiamento repentino e improvviso di un sistema ambientale, produttivo e naturale in cui le luci, i colori, le forme variano instabilmente, mentre l’artista tenta una loro catalogazione attraverso il processo di descrizione iconica delle strutture e dei macchinari » Oltre ai curatori, all’inaugurazione della mostra interverranno l’assessore regionale Monica Cerutti; la presidente dell'Associazione culturale Cecilia Ravera Oneto, Marina Ravera Gennari; il presidente dell'Accademia Albertina di Belle Arti, Fiorenzo Alfieri; il direttore dell'Accademia Albertina di Belle Arti Salvo Bitonti; la storica dell'arte Colette Bozzo Dufour e la storica dell'archeologia industriale Giovanna Rosso Del Brenna.
2015 
A Camogli 
in occasione della Festa della donna,  
sabato 7 marzo 2015  alle 16  
in Sala Consiliare presentazione del quadro di Cecilia Ravera  
“Crepuscolo a Ruta”  
donato al Comune. Interverrà  
il prof. Raimondo Sirotti. 
 
A Camogli, in occasione della Festa della donna, sabato 7 marzo 2015 alle 16 in Sala Consiliare presentazione del quadro di Cecilia Ravera “Crepuscolo a Ruta” donato al Comune. Interverrà il prof. Raimondo Sirotti. 
Alle 17 presentazione del libro “Donne genovesi tra fine 700 e primo 900” di Francesca Di Caprio Francia (ed. De Ferrari). Con l’autrice interverrà l’avv. G. B. Roberto Figari. Letture di Mario Peccerini. 
La manifestazione è aperta a tutti e ad ingresso libero. 
Donazione dell’opera “Crepuscolo a Ruta” di Cecilia Ravera Oneto 
Il quadro “Crepuscolo a Ruta” è opera della pittrice Cecilia Ravera Oneto.Nata a Camogli nel 1918 e deceduta a Genova nel 2002, Cecilia Ravera Oneto è stata un’artista apprezzata e conosciuta in ambito nazionale ed internazionale.    
Le sue  opere ate in Musei, Gallerie e Istituti culturali di numerose città italiane e straniere.Nel suo percorso artistico, ha sempre conservato la memoria della natura della Liguria ritraendo di volta in volta gli scogli e il mare, gli oliveti e i giardini fioriti 
L’opera, eseguita negli anni ’90 dello scorso secolo, è un dipinto ad olio su tela e rappresenta il paesaggio ligure nel quale sono riconoscibili il Golfo Paradiso, il Monte di Portofino e la valle di Camogli.Il quadro è stato donato al Comune di Camogli dalla Dott.sa Marina Ravera Gennari, figlia della pittrice.Il dipinto sarà illustrato dal Prof. Raimondo Sirotti.
 
2016 
tre opere di Cecilia Ravera Oneto 
illustrano il libro 
 
Liguria 
una dolcezza inquieta 
 
curato da  
Pietro Boragina e Giuseppe Marcenaro 
edito da Banca Carige  
nel  novembre 2016
CECILA RAVERA ONETO pittore  
Nell'attimo in cui si sta chiudendo il volume Pietro Boragina e Giuseppe Marcenaro ringraziano gli autori di testi e immagini accolti in queste pagine il cui talento ha "inventato il paesaggio della Liguria".
 
 
 
 
Cecilia Ravera Oneto  
Lerici, Grotta di Lord Byron
 
Cecilia Ravera Oneto 
Ginestre
 
 
Cecilia Ravera Oneto 
Glicini
 
Il libro e' illustrato con opere degli artisti che, come scrivono Pietro Boragina e Giuseppe Marcenaro, "hanno inventato il paesaggio della Liguria": 
Guglielmo Bianchi, Renato Birolli, Uberto Bonetti, Rocco Borella, Eugen Bracht, Eugenio Carmi, Guido Chiti, Flavio Costantini, Edward Gordon Craig, Giovanni Comisso, Armando Cuniolo,  Antonio Donghi, Gerardo Dottori, Giancarlo Fasce, Edoardo Firpo, Domenico Guerello, Vasilij Kandinskij, Enzo Maiolino, Pietro Marussig,  Rubaldo Merello, Claud Monet, Osvaldo Peruzzi, Emanuele Rambaldi,  Cecilia Ravera Oneto, Oscar Saccorotti, Emilio Scanavino, Raimondo Sirotti, Paul Valéry.
 
a cento anni dalla 
nascita dell'artista 
il MU.MA. 
Galata Museo del Mare 
nel Porto Antico  
di Genova 
Via De Mari, 1 
ospita la mostra  
antologica 
dedicata a 
CECILIA RAVERA ONETO 
dal 28 giugno 
al 2 settembre 2018 
a cura di 
Colette Dufour Bozzo 
Stefano Zuffi